Come addestrare un cane | 5 cose da fare per farsi rispettare

Hai da poco un cucciolo in casa e ti stai già chiedendo come addestrare un cane? Scopriamolo insieme!

Come addestrare un cane
Come addestrare un cane

Indice dei contenuti

Come addestrare un cane?

Come addestrare un cane?

Innanzitutto, è importante scegliere il momento giusto per iniziare l’addestramento. Quando il vostro cane è troppo piccolo, non sarà in grado di comprendere ciò che gli si chiede di fare. D’altra parte, se aspettate troppo, il vostro cane potrebbe diventare difficile da gestire. La maggior parte degli esperti suggerisce di iniziare l’addestramento quando il vostro cane ha circa 4-6 mesi.

Una volta che avete deciso di iniziare l’addestramento, ci sono diversi metodi che potete utilizzare. Potete iscrivervi a un corso di addestramento per cani o seguire dei tutorial online. Potete anche provare ad addestrare il vostro cane da soli, ma questo può essere più difficile. In ogni caso, è importante essere coerenti nell’addestramento e non mescolare i metodi.

Clicca qui se vuoi scoprire 10 utili consigli per allevare cani in casa!

Ci sono diversi comandi che è importante insegnare al vostro cane, come “seduto”, “terra”, “fermo” e “vieni”. Questi comandi possono essere utili in diverse situazioni e vi permetteranno di avere un maggiore controllo sul vostro cane. Inoltre, è importante insegnare al vostro cane a non saltare sugli altri, a non mordere e a non abbaiare troppo.

Per addestrare il vostro cane, dovete usare delle ricompense. Potete usare dei biscotti per cani o altri premi che il vostro cane apprezza. Quando il vostro cane esegue un comando correttamente, dovrete premiarlo immediatamente in modo che capisca che sta facendo qualcosa di giusto. Se il vostro cane non esegue un comando o lo esegue male, non dovete punirlo, ma semplicemente ignorarlo o allontanarvi da lui.

L’addestramento richiederà tempo e pazienza, quindi non aspettatevi risultati immediati. Dovete essere costanti nell’addestramento e ripetere spesso i comandi al vostro cane. Se notate che il vostro cane sta facendo progressi, dovrete continuare a lodarlo e premiarlo in modo che continui a migliorare.

Cosa si deve fare quando il cane non obbedisce?

Il cane è un animale molto intelligente e sensibile, ma a volte può essere difficile farlo obbedire. Se il vostro cane non vi sta ascoltando, provate questi semplici consigli.

Innanzitutto, dovete essere chiari nelle vostre richieste. Il cane non può leggere nella vostra mente, quindi se gli chiedete di fare qualcosa, dovete essere specifici. Per esempio, se volete che il vostro cane si sieda, diteglielo chiaramente e usate un gesto per aiutarlo a capire cosa gli state chiedendo.

In secondo luogo, usate un tono di voce calmo e fermo. I cani rispondono meglio alle persone che parlano in modo tranquillo e deciso. Se alzate la voce o gridate, il cane potrebbe pensare che state facendo del male o che siete arrabbiati con lui, e quindi non sarà disposto a obbedirvi.

Infine, ricompensate il vostro cane quando fa quello che gli chiedete. I cani sono creature molto visive e sociali, quindi mostrategli quanto siete contenti quando fa quello che gli chiedete. Dategli una carezza o un bacio sulla testa, oppure dategli una deliziosa crocchetta come premio!

Potrebbe tornare comodo anche l’utilizzo di uno specifico collare da addestramento, clicca qui per scoprire i 5 modelli migliori.

Come farsi rispettare dal proprio cane?

“Ehi, cucciolo! Vieni qui!”

Il tuo cane sta facendo i capricci e non vuole obbedire ai tuoi ordini? Non sei solo! I cani sono animali molto intelligenti e sanno esattamente come far valere la loro autorità. Ma non disperare, c’è un modo per insegnare al tuo cane a rispettarti e ad obbedire ai tuoi ordini.

La prima cosa da fare è capire perché il tuo cane sta agendo in questo modo. Potrebbe essere annoiato o stressato, oppure potrebbe semplicemente voler giocare. In ogni caso, è importante che reagisci nel modo giusto. Se gridi o lo punisci, infatti, il tuo cane non farà altro che imparare che è meglio non ascoltarti.

Invece, prova a usare questi trucchi per insegnare al tuo cane a rispettarti:

1. Sii coerente nei tuoi ordini e nella tua disciplina. Se permetti al tuo cane di fare qualcosa una volta, dovrai permetterglielo sempre. Altrimenti, finirà per confondersi e non capirà più cosa può o non può fare.

2. Usa il linguaggio del corpo per comunicare con il tuo cane. I cani sono animali molto sensibili e comprendono perfettamente il linguaggio del corpo. Se mostri al tuo cane che sei arrabbiato o frustrato, lui percepirà immediatamente la tua tensione e si sentirà minacciato. Invece, prova a mantenere un atteggiamento calmo e rilassato, in modo da invitare il tuo cane a calmarsi anche lui.

3. Usa il tono della voce per comunicare con il tuo cane. I cani hanno un udito molto sensibile e possono percepire le variazioni nel tono della voce umana. Quindi, se parli con il tuo cane in tono dolce e amichevole, lui capirà che sei contento e sarà più disposto ad ascoltarti. Se invece alzi la voce o gridi, lui percepirà la tua rabbia e si sentirà minacciato.

4. Premia il buon comportamento del tuo cane. I cani sono creature molto competitive e vogliono sempre fare del loro meglio per accaparrarsi i premi (come il cibo o i giochi). Quindi, se elogi il buon comportamento del tuo cane o lo premi con qualcosa di gustoso, lui sarà incoraggiato a ripetere quel comportamento in futuro.

Stai cercando un gioco per facilitare l’addestramento del tuo cane? Clicca qui: troverai i 5 migliori prodotti!

5. Ignora i comportamenti indesiderati del tuo cane. I cani sono animali molto attenti e noteranno immediatamente se prestiamo attenzione a loro quando fanno qualcosa di sbagliato. Invece, se ignoriamo completamente i comportamenti indesiderati, finiranno per smettere di farli in futuro perché capiranno che non li portano a nulla di buono.

Seguendo questi consigli, insegnerai al tuo tutto cucciolone a rispettarti e vedrai che ti ascolterà sempre con attenzione!

Conclusione

Ti è piaciuto questo articolo su come addestrare un cane? Ecco altri articoli che parlano della cura dei cani: